Analizziamo oggi un grafico settimanale del cross valutario EUR/USD secondo la Teoria delle Onde di Elliott !

Dal minimo, realizzato a fine 2016 i prezzi hanno attuato un primo movimento impulsivo verso l’alto, una ipotetica onda A, hanno poi iniziato una lunga discesa, durata da inizio 2018 fino a marzo 2020, con un’onda B e da metà marzo 2020 sembra esser partito un movimento impulsivo che potrebbe riportare le quotazioni verso i massimi del 2018, una potenziale onda C.

Attualmente ci troveremmo alla fine della prima onda impulsiva di grado minore e da qui a pochissimo potrebbe essere possibile un ritracciamento ribassista in onda 2, con target area 1.1115 che corrisponde grosso modo al minimo di onda 4 dell’impulso precedente. Da questi livelli passano anche diversi supporti statici.

L’indicatore di esaurimento del movimento in atto ci informa che le quotazioni sono prossime alla correzione e l’indicatore di momentum ci conferma la potenziale inversione verso l’alto delle quotazioni.

Buon trading

Agata Gimmillaro