Ftse Mib: possibile onda correttiva in atto.

Nell’articolo dello scorso 15 febbraio (puoi leggere qui l’articolo) sul future dell’indice FTSE MIB avevamo ipotizzato la discesa di un’onda 5 finale per il completamento di tutto il primo impulso ribassista in atto dal top dello scorso 23 gennaio a 24.050.

Qui di seguito riportiamo ancora un grafico a 180 minuti dell’indice, con una classificazione dei movimenti secondo la Teoria delle Onde di Elliott. Abbiamo preferito prendere in considerazione l’indice in quanto si sono verificate da poco le scadenze tecniche e potremmo avere a disposizione ancora pochi dati per il nuovo contratto future scadenza giugno.

Ftse Mib

Come possiamo vedere, l’onda 5 ribassista si è realizzata, e dal minimo di 21.779 è poi partito un movimento verso l’alto che ha raggiunto le resistenze statiche poste in area 22.860 punti. Tale movimento potrebbe essere un’onda correttiva di tutto il primo impulso discendente.

Ipoteticamente, questo movimento correttivo potrebbe arrestarsi già su questi livelli ed una eventuale rottura delle resistenze non dovrebbe spingere le quotazioni oltre la soglia dei 23.130 punti.

Gli indicatori ci confermano che, allo stato attuale, il movimento ha carattere correttivo, in quanto, nonostante la risalita molto violenta, il momentum non sembra mostrare un cambio della tendenza in atto.

Una volta concluso l’abc correttivo, si dovrebbe aprire la strada verso un successivo movimento impulsivo ribassista con target al di sotto dei 20.000 punti indice.

Attendiamo di vedere i successivi movimenti di prezzo per tornare ad aggiornare il quadro tecnico dell’indice italiano secondo la Teoria delle Onde di Elliott.

 

Buon trading!
Agata Gimmillaro

 

Se vuoi leggere gli altri  miei articoli, importanti dal punto di vista didattico per cominciare a capire come funziona la tecnica di Elliott, clicca qui

Se invece vuoi imparare ad analizzare i grafici con la tecnica Onde di Elliott visita questa pagina.

E se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui social!