Il trading è affascinante…

…tuttavia al principio della mia esperienza di Trading, un pò come tutti, non guadagnavo in modo tale da consentirmi di fare del trading la mia professione.

Non riuscivo a capire cosa sbagliavo.

  • Forse stavo utilizzando un indicatore sbagliato?
  • O forse dovevo cambiare l’orizzonte temporale di investimento?
  • O, ancora, il tipo di grafico che utilizzavo era forse inadatto?

Vedendomi all’opera ben presto Bruno Moltrasio, mi chiarì cosa mi mancava:

“non hai abbastanza fiducia in te stessa!”

…mi disse un giorno…

“sei brava, ma devi credere al 100% in te stessa e nella tecnica che utilizzi”.

Un altro grande insegnamento di Bruno che ha migliorato in modo sensibile i miei risultati:

“elimina quanto più possibile la parte discrezionale dal tuo trading”.

E’ anche per questo che ho voluto dare uno stampo il più oggettivo possibile all’applicazione della Teoria delle Onde di Elliott: con la mia tecnica è possibile distinguere il carattere di un movimento semplicemente facendo riferimento al valore di determinati indicatori.

E capire, di conseguenza e con altissime probabilità, che direzione prenderà il mercato.

Nel trading bisogna cercare di non pensare troppo e bisogna agire senza esitazioni quando si verificano le condizioni per aprire una posizione.

Di seguito ti spiego perché le tecniche che uso rendono oggettiva l’interpretazione della Teoria delle Onde di Elliott, eliminando completamente l’approccio discrezionale e rendendo il trading oggettivo e quasi meccanico…

…e ti assicuro che è impossibile trovare altrove tecniche oggettive quando si parla di Teoria delle Onde di Elliott.

Ora ti mostro un grafico per farti meglio comprendere come io determino la direzione e il punto di entrata della mia operazione.

Questo che segue è un grafico del future sul nostro “amato” indice FtseMib, il grafico è un grafico a candele volumetriche:

 

La tendenza, e di conseguenza il carattere impulsivo del movimento, viene determinata da un canale, che corrisponde alle 2 linee blu sul grafico.

Lo stesso canale ci indica in quale area si chiuderà la correzione nel momento in cui i prezzi toccheranno il canale disegnato in blu, come possiamo vedere nella zona evidenziata con la dicitura  “area di acquisto” e “area di vendita”. Quando i prezzi corrono sopra al canale che vedi sul grafico siamo in una tendenza rialzista, viceversa se corrono sotto al canale siamo in una tendenza ribassista.

Una volta individuata la tendenza dobbiamo solo aspettare che i prezzi correggano il loro movimento verso il canale e in quell’area entriamo in posizione nella direzione principale del prezzo.

Ti ricordo la differenza tra onda impulsiva e onda correttiva:

Le immagini appena mostrate ci fanno vedere la struttura che il mercato assume quando si muove in una determinata direzione, rialzista o ribassista: se la tendenza è rialzista i prezzi effettueranno 5 movimenti verso l’alto che classificheremo con una numerazione da 1 a 5.

Sono i movimenti di colore blu.

Una volta che si sono attuati i 5 movimenti si svilupperanno 3 movimenti di correzione, cioè che vanno nella direziono opposta alla tendenza primaria, che classificheremo con delle lettere, a-b-c, questo per distinguere la struttura impulsiva da quella correttiva.

Sono i movimenti di colore rosso.

Naturalmente tutto il discorso fatto per il movimento impulsivo rialzista vale anche per il movimento impulsivo ribassista.

Anche io ero molto confusa prima di imparare a leggere i grafici con la tecnica di Elliott, non sapevo distinguere un movimento impulsivo da un movimento correttivo.

La prima volta che vidi le strutture spiegate da Elliott tutta la “nebbia” che avevo davanti svanì!

Capii subito che una volta individuata la struttura dei prezzi, grazie a questa bellissima tecnica, potevo capire in quale direzione potevano muoversi i prezzi da li a poco.

Torniamo ora al nostro grafico.

 

Il punto di entrata è molto preciso ed è stabilito da un’area grafica indicata dal canale ad esempio dove vediamo la dicitura “area di acquisto” perché li i prezzi entrano nelle due linee blu.

Abbiamo poi una ulteriore conferma grazie ad un oscillatore, che vedi nel pannello inferiore disegnato in rosso e in nero, impostato con determinati parametri che mi permettono di ottenere le indicazioni utili a facilitarmi le decisioni.

Nata che i due cerchietti in blu disegnati sull’oscillatore rosso e nero, sono allineati con i cerchietti che indicano l’area di acquisti e l’area di vendita.

Come vediamo nella parte sinistra del grafico, dove troviamo la dicitura “area di acquisto”, avevamo le condizioni per acquistare il future e tradare un’onda 5 rialzista, cioè il movimento che va dal punto 4 (onda 4) al punto 5 (onda 5).

Nel secondo caso, a destra (dove abbiamo la dicitura “area di vendita”) avevamo le condizioni per vendere il future e tradare un’onda 3 ribassista.

In entrambi i casi il nostro profitto sarebbe stato di oltre 100 punti, oltre 500 euro in circa 2 ore di contrattazioni, cioè in circa 4 ore di contrattazioni avremmo guadagnato più di 1.000 euro.

Ma il metodo non è per soli trader intraday, basta alzare l’arco temporale del nostro grafico e il metodo ci fornisce comunque ottime indicazioni anche per operazioni multiday.

Tutti gli indicatori e oscillatori che vedi nel grafico hanno un ruolo preciso e devono trovarsi in determinate posizioni per definire le condizioni operative ottimali.

Nei miei Corsi Elliott vengono spiegati nel dettaglio tutte le condizioni che dobbiamo individuare per aprire una posizione, e non solo, viene spiegato anche come gestire la posizione una volta aperta. Tutti i dettagli li troverai sia nel corso Elliott Facile sia nel corso Master di Elliott.

Qual è la differenza fra i due corsi?

Te la spiego subito.

Il corso “Elliott” facile è un “estratto” della Teoria delle Onde di Elliott, tutto quello che c’è da sapere per “leggere” le strutture di prezzo dei mercati e arrivare ad applicarle grazie al metodo operativo che ti ho spiegato prima.

Il corso Elliott master, tratta ogni aspetto della teoria nel dettaglio, è dedicato a chi voglia effettuare classificazioni di prezzo in modo completo. Il metodo operativo che troverai in questo corso utilizza soprattutto un tipo di grafico molto particolare, il grafico Unirenko.

Questo tipo di grafico elimina le fastidiose fasi laterali che si possono creare sui grafici temporali ed è un grafico da utilizzare per una operatività soprattutto intraday.

FATTI, NON SOLO PAROLE

Noi facciamo trading, con denaro reale e non abbiamo problemi a mostrare i risultati delle operazioni che condividiamo con voi.

Ecco i miei eseguiti più recenti:

 

Questo è quello che si può chiamare a pieno titolo UNA TECNICA DI TRADING PROFITTEVOLE.

Puoi approfondire l’argomento su Come Generare Profitto Anticipando il Movimento del Mercato “con la Tecnica di ELLIOTT”, mediante uno dei miei 2 Corsi di cui ti ho parlato.

ATTENZIONE:

I CORSI Sulla Tecnica Elliott (e i Miei Indicatori) Saranno Disponibili per l’Ultima Volta all’Attuale Prezzo. Alla Prossima Apertura delle Iscrizioni Il Prezzo Aumenterà fino al 30% a Causa del Notevole Lavoro che Comporta l’Assistenza e il Supporto ai Nuovi Allievi e al resto della Nostra Community.

Ti suggeriamo di non far passare questo treno, perché alla prossima corsa il biglietto sarà più costoso!

 

LE ISCRIZIONI SARANNO APERTE PER 3 GIORNI

E CI SONO SOLO 30 POSTI DISPONIBILI

 

Nota: Per correttezza ti avvisiamo che più di 380 Persone Hanno Già Richiesto Di Essere Avvisate Riguardo Il Lancio Di Questa Promozione e l’ultima volta i Posti sono Andati Tutti Esauriti.

Raggiunto Il Limite dei 30 POSTI, Non Sarà Più Possibile Accedere ai Corsi fino alla Prossima Apertura delle Iscrizioni (Come già detto A Prezzo Maggiorato fino al 30%).

PER APPROFITTARE DI QUESTA PROMOZIONE ED ESSERE AVVISATO AL MOMENTO DEL SUO LANCIO

==> CLICCA QUI ADESSO <==