Il nostro indice a mio avviso può essere paragonato ad un malato grave sul letto di morte cui ogni tanto viene fatta qualche iniezione multi-vitaminica per tirarlo un po’ su. Ma il malato è inguaribile e se nel frattempo non si trova una nuova cura ben presto tornerà nel precedente stato.

Il FtseMib (più di altri indici) è lo stereotipo di questo malato.

Atlanta è la nuova iniezione che non è affatto la cura della malattia ma consente soltanto di far riprendere un po’ le forze al malato ma finito l’effetto del medicinale tutto tornerà come prima.

Vediamo il grafico e ragioniamo dal punto di vista tecnico per vedere cosa può succedere all’indice di qui a breve:

FtseMib Analisi al close del 14.04.2016

Come vediamo dal grafico, potremmo assistere ad una correzione già a partire dalla seduta odierna o da lunedì 18 aprile. Anche ipotizzando un ulteriore allungo non credo che si possa estendere sopra area 18.640 che è interessata da una trend line ribassista che potrebbe respingere i prezzi fino a farli tornare ai precedenti minimi.

Ovviamente soprattutto in momenti come questo è molto difficile fare previsioni di lungo periodo ma quel che sembra certo è che l’indice FtseMib sembra già avere il lato corto e dunque difficilmente riuscirà a superare lo scoglio dei 18.640.

Sopra quest’area abbiamo poi da tenere storicamente sotto controllo il livello dei 19.300 che resta il baluardo sopra il  quale scioglierei la prognosi del malato. Se l’indice avrà la forza di portarsi sopra quest’ultimo livello, infatti, allora potremo cominciare a pensare positivamente.

Fino ad allora la view di medio periodo resta negativa con primo supporto a 16680.

Buon Trading!